Post

NFT e marketing digitale: una nuova rivoluzione in arrivo?

Immagine
Un fenomeno nato nell’ambito della tecnologia blockchain sta acquistando sempre più notorietà: stiamo parlando degli NFT, che possono diventare uno strumento vincente nell’ambito del marketing digitale . Le possibilità che si aprono per i brand sono molteplici e sfruttarle al meglio potrebbe essere la chiave per il successo. Cosa sono gli NFT Il primo step è inquadrare il fenomeno NFT, evitando inutili e complessi tecnicismi: quando si parla di NFT, o Non-Fungible-Tokens, si intende un contenuto unico che può essere digitalizzato : si può trattare di un video, di un brano musicale, di un’immagine, di un testo, di una GIF e persino di un tweet. Tutti questi contenuti digitalizzati vengono custoditi all’interno della blockchain: questo sistema, aperto, permette a tutti di controllare la proprietà di un determinato NFT. Gli NFT sono venduti e comprati tramite un apposito mercato, che sta crescendo a ritmi molto elevati. Gli NFT e il marketing: quale rapporto c’è? Sicuramente quella degli

L’importanza della marketing automation per l’eCommerce

Immagine
I sistemi di marketing automation permettono di gestire in modo automatizzato diversi importanti processi, risparmiando denaro e aumentando il fatturato Il mondo del commercio online conosce negli ultimi anni una crescita esponenziale che non sembra volersi fermare. La diffusione delle tecnologie e l’aumento degli utenti, uniti a fattori contingenti come la pandemia di Covid-19, hanno portato a un vero e proprio boom del settore, che offre importanti possibilità di guadagno. Di contro la gestione di un eCommerce e soprattutto delle varie operazioni di marketing online che sono necessarie per raggiungere e fidelizzare i clienti richiedono molto tempo se effettuate manualmente. Per risolvere questa problematica sono disponibili diversi strumenti di marketing automation, nati proprio per semplificare la gestione del marketing nell’eCommerce. Cos’è la marketing automation? Quando parliamo di marketing automation si intendono tutti quegli strumenti che permettono di rendere automatiche le o

Come creare e gestire un MVP

Immagine
Partiamo dalle basi. MVP è l’acronimo inglese di Minimum Viable Product che sta letteralmente per Prodotto Minimo Funzionante. Se hai una startup o hai intenzione di aprirne una, devi sapere che cos’è, come creare e gestire un MVP. Ma cosa significa nella realtà questa sigla?  Un MVP rappresenta il modello attraverso cui verificare la validità del progetto di business e quindi iniziare a guadagnare entrando in contatto con i potenziali clienti. Pare che ad aver coniato questo termine sia stato un certo Frank Robinson che nel 2001 sosteneva che la ricerca clienti e lo sviluppo del prodotto dovessero andare in tandem affinché questo abbia successo. Vediamo insieme in questo articolo come creare e gestire un MVP, quali strategie utilizzare per poter iniziare a guadagnare con la propria startup.  A cosa serve un MVP Un prodotto minimo funzionante non è altro che un prototipo, la versione iniziale o meglio minima del prodotto o servizio iniziale che la startup intende sviluppare. Un MVP è

Customer retention e 6 strategie per fidelizzare i clienti

Immagine
La customer retention o fidelizzazione dei clienti è molto utile alle aziende per aumentare il fatturato in maniera considerevole. Le strategie di ricerca dei nuovi clienti sono sicuramente molto valide, ma attraverso delle strategie ragionate di customer retention è possibile migliorare l’ esperienza degli utenti , potenziare l’immagine aziendale, mantenere i clienti grazie a una soluzione che li soddisfa in ogni fase del processo di acquisto.  Customer retention: cos’è? Retention significa letteralmente mantenimento o conservazione . La customer retention può quindi essere tradotto come fidelizzazione dei clienti e si riferisce alla capacità di un'azienda di trasformare i clienti in acquirenti abituali e impedire loro di passare a un concorrente.  Questa indica se il prodotto e la qualità del servizio offerto soddisfano i clienti già esistenti. È anche la linfa vitale della maggior parte delle aziende e di coloro che forniscono servizi basati su abbonamento. La customer reten

Ecco 5 consigli per creare una Startup di successo

Immagine
Come per tutte le cose più complicate non esiste una ricetta, o una formula giusta che garantisca qualcosa di così complesso e strutturale come il successo di una Startup . Tuttavia, una carta davvero preziosa a nostra disposizione è l’esperienza delle moltissime attività che ci hanno provato e ci sono riuscite! Partendo dal presupposto che un’idea geniale non basterà e né, come già detto, potrà garantire la perfetta riuscita del progetto, per raggiungere il proprio obiettivo bisognerà considerare l’ambito economico, quindi i finanziamenti, ma soprattutto servirà un piano aziendale massiccio e solido . I consigli che seguono sono stati formulati (quasi come formule magiche) da grandi aziende che un tempo furono anch’esse piccole attività. Prendere spunto dai loro “piani d’azione” potrebbe garantirvi un inizio davvero col botto. Maddison Reed consiglia: identifica un bisogno L’azienda Madison Reed è stata fondata nel 2013 grazie alla geniale intuizione di Amy Erret. Si è resa conto che

9 Trucchi (reali) per aumentare i follower su Instagram

Immagine
Quando parliamo di Instagram, stiamo parliamo sia di un Social Network che di un vero e proprio canale marketing. A favore di questa tesi, basti pensare come IG sia diventato uno degli step principali per pubblicizzare un'attività e, ovviamente, farsi conoscere sul web. Uno dei punti fondamentali per diventare delle vere e proprie “autorità”, influencer o aumentare le vendite della propria attività è quello di avere tanti followers (o seguaci). In giro si trovano davvero tante guide per aumentare i propri followers... ma funzioneranno? Per esperienza diretta e per facilitare il lavoro che ho affrontato anch'io, ho deciso di raggruppare i consigli più utili ed empiricamente provati , che ti aiuteranno a raggiungere l'obiettivo prefissato in men che non si dica. 1 - Usa gli hashtag giusti Questo è il punto di partenza e, sebbene banale, utilizzando i giusti hashtag chiamerai a te un pubblico interessato ai contenuti effettivi della tua pagina. È anche importante scegliere de

Come utilizzare il Digital Marketing per la tua attività locale

Immagine
Se hai un'attività locale, uno dei consigli migliori che posso darti è quello di impiegare parte delle tue risorse nel marketing digitale per attirare più clienti della tua zona. Molte aziende locali commettono l'errore di sottovalutare questa strategia pubblicitaria ma non sanno che, effettivamente, pubblicizzare la propria attività in "loco" è molto importante per attrarre gente sempre nuova e fidelizzare i clienti attuali. Individuare strategie che possono colpire le persone della tua città dovrebbe essere una priorità assoluta per un'attività che ha intenzione di vendere in locale. Quindi, oggi ti darò 4 consigli su come incominciare a farlo!   Fatti conoscere sui Social!  Che tu possegga una panetteria, uno studio legale o un'impresa di costruzioni, devi spargere la voce sulla tua attività per ottenere clienti e far crescere la tua base. Dal momento che così tante persone sono già sui social media, perché non raggiungere potenziali clienti? Quando qualcun